15 Gen

Seminario  “Il cane sociale a 360 gradi”

 

Napoli -10-11  Marzo 2018

Il centro Colpo di Coda, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Etologia Applicata e Benessere Animale, della Facoltà di Medicina Veterinaria Federico II, dedica due giorni al seminario:

 “Il cane sociale a 360 gradi”

Il dott.Roberto Bonanni,  ricercatore specializzato nello studio del comportamento sociale dei mammiferi, ci accompagnerà in questo meraviglioso viaggio.

Programma

  1. Organizzazione sociale, ecologia e comportamento dei cani liberi
  • Il ruolo dei cani liberi nella domesticazione e nell’evoluzione del cane
  • Cani padronali, randagi e selvatici: quali sono i fattori cruciali che li differenziano?
  • La flessibilità sociale dei cani: come l’ambiente e gli esseri umani influenzano la coesione sociale di questi animali
  • Comunicazione e struttura sociale nei cani liberi
  • Legami sociali e gestione dei conflitti all’interno del branco: dominanza formale e agonistica, tolleranza sociale, uguaglianza
  • Cosa vuol dire essere un leader? Fattori che influenzano l’acquisizione dello status sociale
  • Agire insieme senza guinzaglio: fattori comportamentali, neurofisiologici e cognitivi che promuovono la formazione dei legami sociali, la coordinazione e la cooperazione
  • Cosa avviene quando i cani non vengono selezionati dall’uomo? Scelte sessuali, strategie riproduttive e cure parentali nei cani liberi
  • Territorialità, marcature e cooperazione nella difesa delle risorse
  • Predatori o spazzini? Influenza della domesticazione sulla dieta dei cani e sulla loro tendenza a cacciare in gruppo
  • Confronto tra l’organizzazione sociale dei cani liberi e quella del lupo
  1. Cognizione sociale dei cani di famiglia
  • Confronto tra il comportamento sociale dei cani liberi e quello dei cani controllati dall’uomo
  • Relazioni sociali differenziate e amicizia nei cani di famiglia
  • Il gioco nei cani di famiglia
  • Influenza della domesticazione sulla comunicazione cane-uomo
  • Apprendimento sociale nei cani di famiglia
  • L’attaccamento nei cani di famiglia: comportamento e fisiologia
  • Cooperazione, reciprocità, e comportamento prosociale nei cani di famiglia
  • I cani e il senso della giustizia
  • Empatia emotiva, riconciliazione e consolazione nei cani di famiglia
  • Confronto tra le capacità socio-cognitive dei cani e quelle dei lupi
  1. Relazioni tra cani liberi ed esseri umani
  • Ecologia della relazione interspecifica cane-uomo: commensalismo, mutualismo, parassitismo
  • Conflitti cane-uomo: impatto dei cani sulla salute umana, sulla sicurezza pubblica e sulla zootecnia
  • Un aspetto culturale importante: l’impatto dei cani liberi sulla fauna selvatica e l’ibridazione con il lupo
  • Quando i cani liberi finiscono in canile: comportamento, stress, sovraffollamento e costi per la comunità umana
  • La capacità dei cani randagi di sopravvivere sulla strada
  • Fattori sociali e ambientali che influenzano la riproduzione e la crescita demografica dei cani liberi: ha senso sterilizzarli tutti?
  • Relazioni cooperative tra cani liberi ed esseri umani
  • Il valore dei cani randagi, ovvero perché il randagismo può costituire una risorsa utile
  • Strategie di gestione del randagismo canino, attuali e possibili future.

Robero Bonanni Si è laureato in Scienze Biologiche, con lode, presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 2002, discutendo una tesi sperimentale sul comportamento sociale dei gatti di strada. Nel 2006-2007 è stato borsista presso il Leibiniz-Institute for Zoo and Wildlife Research di Berlino, dove ha preso parte ad uno studio sulla socio-endocrinologia della iena maculata. Nel 2009 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biologia del Comportamento presso l’Università di Parma, con una tesi sull’organizzazione sociale dei cani randagi, occupandosi primariamente di cooperazione, leadership, cognizione numerica e competizione intergruppo. Successivamente ha collaborato con la ASL Roma D occupandosi di censimenti e gestione delle popolazioni canine randagie. Nel 2012 è stato membro del comitato organizzatore del XXV Convegno della Società Italiana di Etologia e co-editore degli atti del congresso. Attualmente collabora come consulente statistico con diverse Università Italiane. Finora ha al suo attivo 20 pubblicazioni scientifiche internazionali (più altre in fase di preparazione), ed è stato primo autore in 12 di esse. Ha presentato 28 contributi presso conferenze scientifiche nazionali ed internazionali, essendo stato primo autore in 11 di essi. E’ stato revisore per sette riviste scientifiche internazionali: Proceedings of the Royal Society of London B, Plos ONE, Biology Letters, Behavioural Processes, Behaviour, Acta Ethologica and Italian Journal of Zoology. Ha svolto finora 35 seminari a invito presso diverse istituzioni scientifiche (Università “La Sapienza” di Roma, Leibiniz-Institute for Zoo and Wildlife Research di Berlino, Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige), sanitarie (ASL Roma D, Istituto Superiore di Sanità di Roma), ed associazioni culturali cinofile. E’ stato correlatore di tre tesi di laurea triennali in Scienze Naturali presso l’Università “La Sapienza” di Roma. E’ membro della Association for the Study of Animal Behaviour, della Società Italiana di Etologia, ed è iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi.

Info e prenotazioni  Giuseppina Stumpo 3395200541

Colpo di Coda - Centro Cinofilo, Fattoria Zooantropologica. Colpo di Coda A.S.D. © 2017. All Rights Reserved.

Privacy Policy

d